Sedazione cosciente endovenosa: cos’è e che vantaggi ha

La sedazione cosciente è una pratica sicura ed efficace che induce nel paziente uno stato di rilassatezzaridotta percezione del dolore permettendogli di superare la paura delle pratiche odontoiatriche pur rimanendo cosciente durante il trattamento. 

Essa può essere eseguita in diversi modi:

  • tramite l’inalazione di una miscela di protossido di azoto e ossigeno
  • con la somministrazione di benzodiazepine ansiolitiche per via gastrointestinale o endovenosa

In questo articolo approfondiremo la sedazione cosciente endovenosa, spiegando di cosa si tratta e indagandone vantaggi ed eventuali fattori di rischio.

(Per una panoramica più generale sulla sedazione cosciente puoi leggere questo articolo

Che cos’è la sedazione cosciente endovenosa?

La sedazione cosciente endovenosa è una procedura che prevede la somministrazione del farmaco direttamente nel flusso sanguigno mediante l’inserimento non doloroso di una sottile cannula nella vena del braccio.

Per la rapidità e la precisione (garantita dalla possibilità di aggiustare alla perfezione il dosaggio del farmaco) con cui ottiene l’effetto clinico desiderato, questo tipo di sedazione viene considerato altamente efficace. 

Durante la sedazione cosciente endovenosa il paziente non sente dolore, diventa più collaborativo ed è in grado di rispondere agli stimoli. Mantiene inoltre, cosa molto importante, i riflessi di protezione delle vie aeree come deglutizione e tosse. 

Nel nostro Studio la somministrazione del farmaco viene effettuata da un anestesista esperto che, durante l’intervento, monitora i parametri vitali del paziente garantendone la massima sicurezza. 

Per chi è indicata la sedazione cosciente?

Per scegliere la tecnica di sedazione cosciente più appropriata vengono di volta in volta considerati diversi fattori, quali: 

  • La storia clinica e farmacologica del paziente
  • L’intervento odontoiatrico da effettuare e il livello di sedazione che si intende raggiungere
  • Le possibili controindicazioni
  • Le preferenze del paziente

La valutazione pre-operatoria e l’analisi dei rischi giocano quindi un ruolo fondamentale nella scelta.

Ci sono però delle categorie di pazienti per i quali la sedazione cosciente endovenosa dal dentista è particolarmente indicata, cioè: 

  • pazienti con odontofobia, ovvero la paura istintiva e incontrollabile del dentista
  • pazienti che devono sottoporsi a trattamenti dentali complessi o interventi chirurgici di lunga durata
  • pazienti con bisogni speciali (PBS). Sono tutti quei pazienti che, a livello operativo, richiedono tempi e modi diversi da quelli di routine.
  • pazienti poco collaboranti per condizioni mediche o comportamentali
  • pazienti che presentano condizioni mediche che possono aggravarsi in situazioni di stress.

Benefici

Il fatto che il paziente si possa sentire a suo agio è il primo, grande vantaggio della sedazione cosciente endovenosa dal dentista.

Spesso infatti la paura frena le persone dal sottoporsi a trattamenti dentali di cui, invece, avrebbero necessità, con gravi ripercussioni sulla salute orale.

La cooperazione che si instaura tra il dentista e il paziente in sedazione cosciente, ormai perfettamente rilassato e con una ridotta percezione del dolore, assicura la massima efficacia del trattamento e risultati ottimali. Permette inoltre di sottoporsi a interventi dai tempi lunghi senza il bisogno di ricorrere a più sedute. 

Infine è importante sottolineare che la ripresa dopo una sedazione cosciente endovenosa, rispetto a quella dopo un’anestesia generale, è molto più veloce

Ci sono rischi con la sedazione cosciente endovenosa?

La variabilità individuale della risposta ai farmaci può costituire un fattore di rischio per questo tipo di sedazione. Tuttavia con un’approfondita valutazione pre-operatoria, un’attenta modalità di somministrazione dei farmaci e il monitoraggio costante dello stato di coscienza del paziente e dei suoi parametri vitali i rischi sono ridotti al minimo e la sedazione cosciente endovenosa può essere praticata in tutta sicurezza.

In conclusione

Se sei interessato a questa tecnica vieni a trovarci, oppure contattaci per una prima visita, in questo modo puoi scoprire se la sedazione cosciente endovenosa è adatta al tuo caso specifico.