Mangiare bene per la salute della tua bocca

Alimenti da evitare, cibi e bevande consigliati e qualche accorgimento per mantenere i denti sani.

La salute dentale non dipende unicamente da come vengono lavati i denti nel corso della giornata. Anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale sullo stato dei nostri denti e delle nostre gengive.

In questo articolo ti forniremo informazioni utili sulle abitudini alimentari per preservare  il tuo cavo orale, dando alcuni consigli su come scegliere in modo appropriato cibi e bevande.

Buona lettura!

Zucchero? No grazie!

Lo zucchero fa venire le carie: è questa la frase che tutti conosciamo. Di fatto dobbiamo pensare che ogni volta che mettiamo in bocca qualcosa che non sia acqua, lo smalto si dissolve. Quando mangiamo, i batteri del cavo orale metabolizzano gli zuccheri e li trasformano in acidi, dando così inizio all’azione di attacco allo smalto dentale. 

Limitare l’assunzione di zuccheri può quindi aiutare a prevenire la formazione della placca batterica e quindi della carie dentale.

Ecco alcuni consigli da sapere:

  • Bevi molta acqua e latte ed evita le bevande zuccherate (succhi di frutta o tisane zuccherate);
  • Evita di mangiare snack come biscotti, caramelle e dolci soprattutto alla fine di ogni pasto. Finisci pasti con cibi che nutrono i denti e non li danneggiano (come il caffè SENZA zucchero o il formaggio). Non aggiungere zucchero ai cibi;
  • Leggi le etichette degli alimenti e scegli quelli a basso contenuto di zuccheri (yogurt);
  • Evita di mantenere in bocca zuccheri e cibi acidi;
  • Lavati i denti specialmente dopo aver mangiato cibi zuccherati. Se non hai la possibilità di lavarti i denti, mangia una gomma da masticare allo xilitolo.

Abitudini alimentari salutari: quali cibi preferire?

I cibi che mangiamo possono essere classificati in tre categorie:

  1. Cariogeni: sono quei cibi che in presenza di placca batterica favoriscono l’insorgere di carie e comprendono cibi acidi e zuccheri. Idealmente andrebbero consumati insieme ad alimenti anticariogeni, ovvero “protettivi” e, se possibile, sarebbe preferibile evitare di sceglierli come spuntino o di consumarli alla fine di un pasto principale. Nonostante siano dannosi, è importante tuttavia continuare a consumarli poiché contengono nutrienti utili al benessere dell’organismo;
  2. Cariostatici: si tratta dei cosiddetti cibi neutri, ovvero quelli che non contribuiscono direttamente allo sviluppo delle carie e dunque possono essere consumati liberamente. Fra questi figurano le verdure (una volta cotte), cibi proteici come pesce e carne e quelli che contengono grassi come uova e formaggi freschi;
  3. Anticariogeni: quelli che contrastano la formazione delle carie e favoriscono lo sviluppo di batteri benefici; essi includono frutta fresca (non acida), frutta a guscio (come mandorle, nocciole, noci, etc.), verdure (fibrose e crude), latticini (latte e formaggi stagionati), acqua e bevande alcaline (prive di zuccheri). 
abitudini alimentari

Bevi molta acqua: idrata il tuo sorriso! 

Anche l’assunzione di acqua svolge una serie di funzioni importanti che possono aiutare a mantenere i denti sani e nella prevenzione della carie.

Assumere acqua infatti:

  • Aiuta a riportare i denti alla loro colorazione  naturale. Molti cibi e bevande, come il caffè, possono provocare la comparsa di macchie sui denti; bere acqua subito dopo averli ingeriti aiuta a ridurre l’effetto delle macchie perché porta via in modo naturale tutte le particelle che si fissano sui denti, conferendo un sorriso più bianco;
  • Rinforza i denti: bere acque da fonti ricche di minerali aiuta a prevenire la carie, rinforza lo smalto e rende più semplice la remineralizzazione;
  • Mantiene un sano equilibrio del pH in bocca: il fluoro contenuto nell’acqua protegge lo smalto dei denti dagli acidi contenuti in alcuni cibi e bevande. Bere un bicchiere o due di acqua alla fine del pasto pulisce la cavità orale da residui di acido che permangono.

E la gomma da masticare? 

Anche se non prettamente “alimentazione” ci interessa spendere due parole in chiusura sulla gomma da masticare e sull’effettiva incisività sulla salute dentale. Vediamo insieme 3 aspetti positivi e 3 negativi. 

Aspetti positivi:

  • Stimola la produzione di saliva: fondamentale per una corretta salute dentale;
  • Può contribuire a ridurre la cattiva alitosi e offrire una sensazione di pulizia e freschezza in bocca;
  • Attraverso la masticazione, aiuta ad eliminare i residui di cibo.

Aspetti negativi:

  • Danneggia lo smalto dentale se masticata per periodi prolungati o in modo eccessivo;
  • Attenzione agli zuccheri! È importante scegliere varianti senza zucchero;
  • Oltre al danneggiamento dello smalto dentale, la masticazione eccessiva potrebbe mettere sotto stress le articolazioni della mascella, causando dolore, rigidità e disturbi temporomandibolari.

Detto ciò, ti consigliamo di utilizzare la gomma da masticare allo xilitolo, in quanto ha un ridotto apporto calorico e un ridotto impatto sui livelli di zuccheri nel sangue.

Adesso sai come prenderti cura della salute dei tuoi denti anche attraverso l’alimentazione! Seguendo questi semplici consigli è possibile mantenere i denti e le gengive in salute, conservando sempre un sorriso più sano e luminoso.