PARODONTOLOGIA

PARODONTOLOGIA

La parodontologia è una branca dell’odontoiatria che si occupa di prevenire, curare e trattare tutti i tessuti e le strutture ossee che circondano i denti e gli mantengono stabili all’interno della bocca, l’insieme di queste strutture è chiamato parodonto ed è costituito principalmente da:

  • Gengiva
  • Osso
  • Legamento tra radice e osso

La parodontologia ha come missione il preservare queste strutture dalle malattie parodontali. Queste patologie sono molto comuni, soprattutto nella popolazione di età superiore ai trentacinque anni, e sono la causa principale di perdita di denti, sono delle malattie infiammatorie (proprio come l’artrite) provocate dai batteri.

Le principali malattie parodontali sono la gengivite e la parodontite.

Gengivite e parodontite

Gengivite

La gengivite può essere considerata come il primo stato della parodontite ed è assolutamente reversibile in tempi relativamente brevi. I sintomi della gengivite sono tendenzialmente: 

  • Alito cattivo
  • Sanguinamento gengivale
  • Sapore in bocca che non sentite “vostro”, cattivo gusto in bocca.
  • Consistenza delle gengive molle
  • Arrossamento gengivale 

Uno gengivite avanzata può causare la comparsa di spazio tra i denti, una recessione gengivale con esposizione della radice e un aumento della mobilità dentale. La gengivite nella maggior parte dei casi viene provocata da una mancata costanza nell’igiene orale che porta alla formazione della placca batterica e del tartaro, nemico numero uno dei nostri denti.

Parodontologia | Clinica Grangia
Parodontologia | Clinica Grangia

Parodontite

Nota anche come piorrea, può essere considerata come lo “stato avanzato” della gengivite e se trascurata può portare a gravi conseguenze per la nostra bocca. Oltre ad avere tutti i sintomi della gengivite ma in forma più grave, con la parodontite vengono a formarsi delle tasche parodontali

Queste tasche parodontali sono degli spazi che si vengono a formare tra il dente e la gengiva in cui si crea un ambiente perfetto per la proliferazione dei batteri. Successivamente alla formazione di queste tasche, l’infezione infiammatoria, oltre alla gengiva attaccherà anche i denti e le ossa, minando la stabilità dei denti e causandone infine la caduta. 

Come si curano le malattie parodontali?

È irrinunciabile, per il successo delle cure, il miglioramento dell’igiene orale ed è auspicabile l’abbandono di abitudini, come il fumo, che possono ridurre la possibilità di successo delle terapie.

I trattamenti parodontali possono essere di tipo chirurgico o non chirurgico, in base allo specifico quadro clinico. Nel nostro studio eseguiamo sempre per prima la terapia non chirurgica: quindi una classica igiene orale seguita successivamente dalla cosiddetta “full mouth disinfection” cioè la rimozione della placca e del tartaro dai denti sopra e sotto il livello della gengiva per stabilizzare la malattia in circa 6 settimane.